Vorrei chiederti. di Theo Jhon.

Vorrei chiederti perché

senza punti interrogativi,

vorrei dirti tutti gli errori

baciati dalle mie labbra,

erano nel suo stato grezzo,

ho spolverato fiamme

per trasformarli in diamanti.

Potrebbe passare l’infinito

attraverso terminazioni

definite ed approssimate?

Vorrei chiedermi scusa

per la miopia di cuore

che ha reso il cuore

un organo ipovedente.

Non mi hai mai creduto,

ho usato tutte le parole,

alla fine sono scappato,

ero il fenomeno del momento,

un piccolo poeta innamorato,

non ne capisti la metrica

ed il verso sciolto.

Theo Jhon

Scalzo44

Theo Jhon (Bartolomeo Di Giovanni) è nato a Palermo, laureato in Filosofia ed appassionato di Teologia ed Ermeneutica. Ha pubblicato diverse raccolte di poesia e prosa, saggi di Pedagogia, Ermeneutica e Filosofia del linguaggio. Alcune sue opere sono state tradotte in Inglese, Olandese, Spagnolo. Si definisce Poeta Scalzo perchè “il poeta scalzo è colui che sente profondamente il contatto con la madre terra, con la vita, con la natura, talvolta passando sopra zolle di calcare da dove egli ne sente il respiro […]“.

Annunci