Consigli…di viaggio per giovani vacanzieri!

Sarei curiosa di sapere che libro avete scelto come compagno di viaggio per le vostre vacanze, ma qui vorrei consigliarvi qualcosa da mettere nella valigia dei vostri figli!

Certo, tra  la dozzina di costumi “di ricambio”, le scarpe per i più svariati usi ed occasioni, e tanto altro ancora, lo spazio residuo rischia di essere davvero poco ma, non si può partire senza almeno un bel gioco ed alcuni libri!

Il gioco: IL LABIRINTO DELLA GENTILEZZA di Giochi Tante Storie di Viviana Hutter.

Per riscoprire pratiche di gentilezza,  più e meno comuni, che la vita frenetica di tutti i giorni ci costringe a ritenere superflue, perdetevi pure in questo “labirinto” insieme ai vostri figli, agli amici vecchi e nuovi con cui trascorrerete le vostre ferie.

La gentilezza è un valore praticabile o desueto e relegato ad ambienti manieristici d’altri tempi? Ci viene chiesto di essere performanti, veloci, produttivi, precisi,  ma…..se fossimo anche gentili?

Il gioco di Tante Storie si propone questo inconsueto obiettivo. E’ contenuto in un tubo di cartone che, lasciando scatenare la fantasia dei più piccoli, si presta ad essere un cannocchiale del più cattivo dei pirati o un telescopio per vedere le stelle, ed è formato da un tabellone, con disegni coloratissimi, sul quale si muovono pedine, al ritmo di un dado.

 

Non lasciatevi ingannare dalla forma tradizionale, Il Labirinto della gentilezza è un gioco dinamicissimo, adatto ai grandi e non solo ai bambini, educativamente divertente!

Ci farà stare con il naso all’insù, a vedere che forma hanno le nuvole ma, soprattutto, ci farà praticare gentilezza  verso  tutto ciò ci circondi, senza alcuna esclusione:  verso il pianeta,  le piante,  gli animali e, allora, saranno carezze o biscottini per i nostri cuccioli, o refrigeranti innaffiature alla nostre amiche nei vasi, dipende da dove ci porterà il dado. Chiunque sia il vincitore, al termine di questo poetico gioco, tutti saranno soddisfatti per essere stati gentili con chi, magari, non lo erano stati da tanto. Consigliato per chi voglia passare del tempo insieme ai propri cari giocando, complice la vacanza, e riflettendo anche sulla necessità di ripensare il modo che abbiamo di interagire gli uni con gli altri.

 I libri:

 

LE STREGHE DI BENEVENTO, Edizioni Primavera. (se vuoi saperne di più sul libro clicca qui)

KATITZI, Iperborea Edizioni. (per leggere la nostra recensione clicca qui)

L’ORSO PUDDINGTON, Mondadori.

Durante le vostre vacanze vi consiglio, innanzitutto, di leggere insieme a i vostri figli, qualsiasi libro che possa piacere. Trarre piacere dalla lettura è fondamentale per nutrire ogni tipo di lettore. In vacanza, poi, abbiamo “tutto il tempo” di farlo: il nostro alibi quotidiano alle mancate letture, in questi giorni, è destinato a cadere!

C’è un filo conduttore che lega la piccola Katitzi all’orso giunto a Londra da lontano e alle storie sannite sulle Janare. Si tratta di un filo che vale la pena di riconoscere e seguire per capire dove possa portarci. Sono storie di avventura, appaiono tra di loro differenti, ma tutte narrano  la diversità, quella che riconosciamo negli altri , ma anche in noi stessi per qualche ragione . La diversità può assumere le forme più svariate: un cappello troppo vistoso, il colore dei capelli  o della pelle, perfino una leggenda misteriosa che conosciamo soltanto noi può renderci diversi o, meglio, unici.

Sono pagine per chi voglia trarre dalla lettura, non solo intrattenimento, ma anche un messaggio di riflessione su temi attuali da sempre. Le storie dei loro protagonisti accompagnano il lettore, giovane o adulto che sia, in un percorso che porta all’accoglienza del nostro prossimo, per quanto diverso ci possa apparire, perché spiegano la tristezza di chi subisce la discriminazione.

I dispetti delle Janare, poi, schiuderanno l’uscio di una cultura popolare ricchissima e che ben merita di oltrepassare i confini dell’Appennino campano e, magari, chissà, potrebbero anche condurvi dritti dritti alla scoperta di  Benevento!

Insomma, nella valigia dei nostri bambini, cerchiamo di infilare anche, tra le mille cose che serviranno a trascorrere le nostre vacanze, la voglia di scoprire, di conoscere e di accogliere. BUONE VACANZE!

Annunci