23 aprile.Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Ricorre oggi la Giornata mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, il giorno in cui si festeggia San Giorgio è anche noto come Giornata del Libro e delle Rose.

Obiettivo di questa giornata, proclamata nel 1998 dall’UNESCO, è quello di promuovere la lettura,  e sottolineare il ruolo che gli autori stessi svolgono all’interno della società.

La consapevolezza, del ruolo decisivo che gli scrittori ed i poeti svolgono nella costruzione del  progresso culturale del mondo in cui viviamo, nonché dell’importanza della lettura nella crescita personale di ognuno, ha spinto l’UNESCO ad individuare una giornata dell’anno, almeno, nella quale si celebri il libro come strumento guida nella storia dell’uomo.

Il 23 aprile veniva scelto perché è il giorno in cui morivano, nel 1616, tre importanti scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l’inglese William Shakespeare (1564-1616) e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616).

La Giornata del libro, tuttavia,  ha origini  in Spagna, ove venne istituita dal re Alfonso XIII nel 1926 . In Catalogna, in particolare, è una delle ricorrenze festive più suggestive, ricche di cultura e patriottismo. Si celebra, infatti, nello stesso giorno dedicato a San Giorgio, santo protettore della Catalogna .

Rosas-con-el-dragón

Le Ramblas sono letteralmente travolte da fiori, bancarelle di libri e una folla immensa di persone. Tutte le coppie di amanti, innamorati, ma anche di amici, di genitori e figli, si scambiano dei regali molto speciali: gli uomini regalano delle rose alle donne e le ragazze regalano ai ragazzi dei libri. La festa è molto popolare e, dal punto di vista dei catalani, è anche diventata una rivendicazione della loro cultura e valori nazionali. Per tutta la giornata si svolgono eventi, reading e presentazioni.

Puesto-de-libros

Per celebrare questa giornata,  la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, lo scorso anno,  e anche questo, ha stilato un elenco di libri ambientati nelle 20 regioni italiane: due libri per ciascuna regione con l’intento di legare la narrativa al territorio e stimolare l’interesse dei lettori. 1_versione SITO web_orizzontale3

L’importanza della lettura, di recente, viene sottolineata anche per il  benessere psicofisico. Oggi, moltissimi studi scientifici hanno documentato gli effetti benefici della lettura sulla salute, non soltanto mentale, ma anche fisica, dell’uomo. Medici, psicologi, scienziati e ricercatori, tra le numerose utilità, hanno confermato che la lettura è una pratica che riduce lo stress, stabilizza la frequenza cardiaca, arricchisce le abilità empatiche, regala longevità. In particolare, quando si osservano le parole sulla pagina di un libro, il nostro cervello esegue differenti procedimenti in modo simultaneo, come l’analisi della parola e la visualizzazione.

I libri e la pratica letteraria, secondo l’interpretazione fornita dall’ UNESCO, rappresentano strumenti di approfondimento, di conoscenza, di informazione, di apprendimento culturale. La lettura, infatti, per come identificata dall’ Unesco, è pure “un piacere ineguagliabile per gli appassionati”, che consente di “entrare in mondi, vite e tempi diversi”, regalando la possibilità di avvicinare esperienze e realtà lontane, accrescendo in tal modo la conoscenza e la consapevolezza di quanto il mondo sia multiforme.

 L’ordinamento giuridico italiano tutela il diritto d’autore attraverso la Legge 22 aprile 1941, n. 633 “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Tale disciplina è stata oggetto, nel corso degli anni, a numerosissime modifiche, dettate anche dalla spinta dell’evoluzione delle forme di diffusione, in specie tecnologiche, delle opere autorali.

Il Legislatore nazionale si preoccupa di garantire i prodotti dell’attività intellettuale. All’autore dell’opera intellettuale, infatti, sono riconosciuti diritti distinguibili principalmente in due tipologie:

a) Morali. Tali diritti insorgono nel momento stesso in cui l’atto o opera creativa si manifesta. È una forma di diritto la cui durata temporale è illimitata, cioè continua a protrarsi anche a seguito della morte dell’autore medesimo. Pertanto la paternità dell’opera è irrinunciabile, salvo modifica espressa autorizzata dall’autore durante la propria vita. A seguito della morte dell’autore, gli eredi, i figli, o il coniuge, possono manifestare e rivendicare, senza limiti temporali, i diritti morali dell’autore deceduto.

b) Patrimoniali. Rappresentano diritti esclusivi, in capo all’autore, di utilizzare economicamente la propria opera, nonché di trarne profitto per ogni tipologia di utilizzo. Diversamente dai diritti morali, quelli patrimoniali risultano rinunciabili, hanno un limite temporale, e comprendono: diritto di riproduzione, trascrizione, pubblicazione, noleggio e prestito; diritto di comunicazione al pubblico; diritto di traduzione ed elaborazione; diritto esclusivo e a equo compenso, diritto di seguito. Il diritto patrimoniale d’autore viene fatto rientrare nell’articolo 17 della Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948 (Ogni individuo ha il diritto ad avere una proprietà sua personale o in comune con altri. Nessun individuo potrà essere arbitrariamente privato della sua proprietà”). Tra gli articoli della Legge del 1941che contemplano tale categoria di diritti, si evidenziano:

    • articolo 12: l’autore ha il diritto esclusivo di pubblicare l’opera e anche di utilizzarla economicamente, con esercizio dei diritti esclusivi. La prima volta in cui viene esercitato un diritto d’utilizzazione, è considerata come prima pubblicazione.
    • articolo 24: è patrimoniale in quanto spetta agli eredi.
    • articolo 25: i diritti patrimoniali durano per l’intera vita dell’autore e fino a 70 anni solari a seguito della sua morte.(fonte Altalex, 23 aprile 2018)

#giornatamondialedellibroedeldirittodautore#ilibrielerose#sangiorgio#

 

Marianna De Stefano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...